Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ordinanza su orari sale giochi a Imola, Tar respinge richiesta di sospensiva

  • Scritto da Amr

La seconda sezione del Tar per l’Emilia Romagna ha respinto l’istanza di sospensiva, richiesta dalla ditta Luxor, dell’ordinanza del Comune di Imola che disciplina gli orari di esercizio delle sale giochi e degli orari di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro, installati nelle sale videolottery, sale scommesse e negli esercizi commerciali.

Il ricorso era stato presentato, nelle scorse settimane, contro il Comune di Imola, l’Ausl di Imola e la Questura di Bologna. Con l’ordinanza numero 4 del 7 gennaio 2014 il Comune di Imola aveva disciplinato nelle sale videolottery, sale scommesse e negli esercizi commerciali (bar, ristoranti, alberghi ecc) un nuovo orario di funzionamento degli apparecchi da gioco che esclude le ore della fascia notturna, dall’1 alle 8 del mattino.

 

 

LE MOTIVAZIONI – Secondo il Tar di Bologna “i ricorrenti non hanno comprovato che dal provvedimento impugnato derivi agli stessi un pregiudizio connotato da particolare gravità, tenuto conto che trattasi, di limitazione di orario che, in ogni caso, consente l’attività di gioco per un assai ampio spazio giornaliero”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.