Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bplus: prefetto di Roma sospende informativa antimafia sino al 31 dicembre

  • Scritto da Redazione

Il concessionario slot Bplus continuerà la propria attività almeno fino alla fine dell’anno. La nuova ‘deadline’ per la società - che rischia la revoca della licenza da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a causa dell’informativa antimafia della Prefettura di Roma che nel settembre 2012 ha interessato il proprietario Francesco Corallo - secondo quanto apprende Agipronews da fonti istituzionali, è fissata ora al 31 dicembre. Il Prefetto di Roma, dunque, avrebbe rimosso – almeno temporaneamente – la scadenza del 30 maggio, data dalla quale sarebbe tornata in vigore l’informativa antimafia, e sospeso gli effetti del provvedimento per altri sei mesi, consentendo di fatto alla società di continuare a svolgere l’attività di concessionario dello Stato. Attualmente, Bplus è gestita da un “blind trust” di diritto inglese, autorizzato dallo stesso prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, mentre tutti i movimenti finanziari sono monitorati dall’Ufficio del Controllore - il giudice contabile Alfonso Rossi Brigante - nominato dallo stesso Pecoraro e che ha un proprio ufficio nella sede della società. 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.