Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Roma, Perrone (Sapar Lazio): “Ascoltare le proposte degli operatori legali”

  • Scritto da Redazione

“Chiediamo ancora una volta che non vengano penalizzati gli operatori del gioco legale, aziende che lavorano nel rispetto delle leggi dello Stato e che continuano a creare occupazione sul territorio nonostante la crisi. I consiglieri del Comune di Roma che stanno lavorando alla bozza di regolamento su sale giochi e newslot ascoltino le proposte della categoria”. A parlare è Giacomo Perrone, presidente della delegazione Lazio dell’associazione nazionale Sapar, che rappresenta oltre 1.500 tra gestori e produttori di macchine da gioco in Italia. «I problemi sono evidenti - continua Perrone - la creazione di nuovi regolamenti locali crea incertezza e per le aziende del settore programmare il futuro diventa sempre più complicato. Pensare di contrastare la ludopatia proibendo le slot non mi sembra il giusto approccio: il rischio è quello di spingere i giocatori problematici verso altre forme di gioco legali più aggressive delle newslot, come l’online, o peggio ancora illegali come i totem”.

Dello stesso avviso il presidente nazionale Sapar Raffaele Curcio: “Servono nuove regole nazionali per tutte le offerte di gioco. Proprio oggi sul settimanale L’Espresso leggiamo le storie di ragazzi minorenni ossessionati da scommesse online e poker texano, giochi ai quali è più facile giocare indisturbati perché manca una figura chiave come quella del gestore o dell’esercente che può controllare chi utilizza gli apparecchi. Un altro studio recente, commissionato dall'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, aveva sottolineato l'aggressività dei Gratta e Vinci e la loro popolarità tra i ragazzi. Noi facciamo una proposta all’amministrazione capitolina e ai consiglieri: studiamo e realizziamo insieme campagne informative ed educative realmente efficaci, facciamo educazione al consumo. Siamo pronti a investire risorse ed energie”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.