Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sapar-Astro-Agisco: 'I concessionari faranno ricadere i 500 milioni sulla filiera AWP'

  • Scritto da Cesare Antonini

L’incontro di ieri tra le associazioni dei gestori di slot e i concessionari, conclusosi dopo diverse ore di confronto, pare non abbia sortito alcun esito positivo di carattere “generale”, non sono state accettate le proposte avanzate dalle associazioni per una distribuzione equa del pagamento sull’intera filiera VLT e AWP.

Sapar, Astro e Agisco hanno prodotto un comunicato stampa congiunto sulla vicenda: "A causa della “incomprensibile intransigenza” di ACADI risoluta nell’addebitare i “500 milioni” al solo segmento AWP e in particolare facendo di fatto ricadere l’onere ai soli gestori/esercenti di AWP, la lunga riunione non ha prodotto alcun fattivo risultato, anzi, è emerso il non pieno riconoscimento del ruolo delle due categorie.
In pratica:
L’intenzione espressa da ACADI sarebbe quella di “addebitare sic et simpliciter” un prelievo coatto ai gestori direttamente sul rendiconto periodico.
Le Associazioni dei gestori evidenziano che l’equivalente “aziendale” di un tale aggravio è il fallimento. Non si comprende, infatti, come si possa richiedere al gestore di “fallire” e contemporaneamente di garantire (a chi il fallimento lo provoca) il flusso di gioco e di raccolta, attraverso il quotidiano indebitamento.

Al cospetto di tale situazione, si ritiene indispensabile procedere da gennaio a trattative singole con quei Concessionari che si ritiene possano distaccarsi dalla linea assunta a livello associativo. Si ribadisce, in ogni caso, l’auspicio che, tra le associazioni il dialogo possa riprendere positivamente sia nei confronti di AAMS, al fine di chiarire le questioni controverse, sia, più in generale, per l’impegnativo compito di confronto sul piano politico-istituzionale in merito alla Delega Fiscale.

Agli iscritti, pertanto, si rivolge l’invito ad analizzare attentamente le comunicazioni formali che perverranno dai loro Concessionari, in quanto l’eventuale adesione ad esse non costituisce esonero di responsabilità per il fallimento a cui l’azienda di gestione potrebbe andare incontro.

Le Associazioni dei gestori e degli esercenti saranno immediatamente attive da gennaio per proseguire le trattative “singole” e comunicheranno congiuntamente gli esiti di tali verifiche con immediatezza. Inoltre, porranno in essere tutte le azioni sia politiche che legali per far si che i gestori possano continuare le proprie attività in modo e nel rispetto dei propri diritti".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.