Logo

Stabilità, Curcio ai soci Sapar: "Non firmate i contratti con i concessionari"

"Vi chiediamo, cortesemente, per una attenta disamina dei contenuti, di inviarci qualsiasi comunicazione ricevuta dai concessionari e di attendere nella sottoscrizione di qualsiasi documento". Questo il messaggio inviato ai soci dell'associazione nazionale Sapar - Sezione Apparecchi per le pubbliche attrazioni ricreative dal presidente Raffaele Curcio in riferimento alla legge di Stabilità entrata in vigore il 1° gennaio che prevede il pagamento di un'addizionale di 500 milioni di euro a carico degli operatori del settore degli apparecchi di intrattenimento collegati alle reti telematiche dei singoli concessionari.

 


La comunicazione giunge in attesa del relativo decreto attuativo dell'Agenzia delle Dogane e dei monopoli, previsto entro il 15 gennaio, e a pochi giorni di distanza del comunicato stampa congiunto firmato dalla Sapar insieme ad Astro e Agisco che a seguito del mancato accoglimento delle proposte avanzate dalle associazioni per una distribuzione equa del pagamento sull’intera filiera Vlt e Awp hanno puntato il dito contro la richiesta di Acadi di far addebitare l'onere dei 500 milioni ai soli gestori/esercenti di Awp.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.