Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

As.Tro su ordinanza Bussolengo: 'A rischio filiera gioco'

  • Scritto da Redazione

As.Tro interviene sull'ordinanza del sindaco di Bussolengo (Verona) sugli orari delle sale giochi.

 

"La grave situazione che si sta creando nella provincia di Verona, a seguito dell’iniziativa annunciata dai Comuni del distretto rischia di mettere in ginocchio l’itera filiera del gioco lecito dedita agli apparecchi". Lo sottolinea l'associazione As.tro che ha già attivato i responsabili associativi provinciali e nei confronti "della prima ordinanza che risulta essere stata emessa a Bussolengo, si è preliminarmente proceduto ad una istanza di chiarimento all’Ufficio Commercio e al sindaco per verificare esattamente l’ambito di applicazione del provvedimento restrittivo, non essendo chiara la sua rilevanza oltre al contesto degli esercizi autorizzati dal Comune ex articolo 86 Tulps. Ogni altra iniziativa sarà posta al vaglio del comitato di presidenza, a seguito delle relazioni che perverranno dai referenti territoriali". 

NELLO SPECIFICO - L'associazione ha chiesto al comune "quale sia l’ambito di applicazione dell’ordinanza, in quanto l’atto riporta due parti dispositive, la prima attinenti i locali 'autorizzati ex articolo 86 tulps', bar, ristoranti, tabaccherie, sale giochi autorizzate dal Comune e la seconda genericamente riferita a 'tutti gli esercizi'. Ancora più dettagliatamente si chiede se le sale dedicate autorizzate ex articolo 88 Tulps alla raccolta di gioco lecito tramite apparecchiature videolottery siano al di fuori del perimetro di efficacia dell’ordinanza".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.