Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Curcio (Sapar): 'Essenziale il dialogo con le amministrazioni locali'

  • Scritto da Redazione

Il presidente Sapar, Curcio, sottolinea la necessità che ogni delegazione concerti con le amministrazioni locali per informarli sulla realtà del comparto.

Dialogo con le amministrazioni locali e formazione degli operatori. Secondo il presidente dell'associazione Sapar “molte regioni e comuni si stanno rendendo conto che i benefici delle limitazioni orarie non sono molte. Anzi, i dati parlano di una correlazione sempre più stretta fra proibizionismo ed incremento dell’illegalità. Non stupisce quindi che i sindaci più lungimiranti stiano prendendo in considerazione l’idea di inserire all’interno delle normative in materie di gioco, l’obbligo dei corsi di formazione per gli operatori del comparto, che sono di gran lunga più utili per la tutela del giocatore patologico rispetto ai divieti e limitazioni assurde”.

 

Argomento che il presidente Curcio ha voluto porre al centro del dibattito svolto in occasione delle assemblee regionali che si sono tenute in molte città italiane.

Partendo dalla riunione dei soci dell’Emilia, durante la quale il presidente di delegazione Fausto Tabarroni ha raccomandato “massima collaborazione e impegno di tutti per cercare il dialogo con i sindaci dei comuni della zona”, fino ad arrivare agli incontri delle delegazioni della Sicilia Occidentale ed Orientale, con i presidenti Nunzio Landro e Salvatore Pistoia, che hanno ribadito la necessità “del contributo di tutti a tutela del gestore”, alla Lombardia con Massimo Roma che ha aggiornato tutti i presenti sull'evoluzione giuridica e politica delle azioni e attività intraprese dalla Sapar a tutela degli operatori, per concludere in Calabria, dove il presidente Lino Ciliberti ha invitato i presenti a “proseguire in maniera attiva e partecipe il percorso di concertazione e dialogo con i rappresentanti delle amministrazioni locali”.

“Ringraziando tutti i soci Sapar, che ho voluto sollecitare per un maggiore dialogo con la segreteria centrale, soprattutto al fine di segnalare le criticità sul territorio, e i presidenti di delegazione, che ho invitato ad una maggiore partecipazione nel dialogo con i rappresentanti delle istituzioni locali, voglio ribadire ancora una volta l’importanza della concertazione con sindaci e governatori - ha proseguito Curcio - per far comprendere loro l’importanza del ruolo del gestore a tutela della legalità e della prevenzione nei confronti della dipendenza dall’azzardo. L’Associazione Sapar continuerà certamente a percorrere in tutte le sedi giuridiche gli interessi degli associati. È pur vero però, che se si fosse fatto a monte un lavoro di informazione e formazione del decisore pubblico, forse non saremmo arrivati a questo punto”.
Conclude quindi il presidente Sapar:”Siamo sempre attivi a livello nazionale per tutelare la libera impresa e la figura del gestore, che a discapito di quanto si dice, dovrà avere sempre un ruolo importante all’interno della filiera. È necessario però percorrere in parallelo anche la strada che porta alla professionalizzazione degli operatori, affinché si pongano come figure indispensabili per la prevenzione del gioco patologico”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.