Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cds: 'No alla sospensione dell'ordinanza sul gioco di Chieri'

  • Scritto da Fm

Il Consiglio di Stato conferma ordinanza sul gioco di Chieri (To) e fissa udienza di merito per società di gioco opposta al Comune.

 


"Le esigenze cautelari fatte valere dall’appellante possono essere adeguatamente soddisfatte, senza la sospensione del provvedimento impugnato, attraverso una sollecita definizione del merito innanzi al Tar, anche in considerazione del fatto che il provvedimento impugnato consente, sia pure con orario ridotto, la prosecuzione dell’attività in atto".

E' quanto si legge nell'ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha accolto in parte l’appello di una società di gioco contro il Comune di Chieri e l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ai soli fini della sollecita fissazione del merito innanzi al Tar.

Il ricorso ha per oggetto la riforma dell'ordinanza cautelare del Tar Piemonte che lo scorso giugno ha confermato la validità dei limiti orari al gioco vigenti a Chieri (To) in quanto l'interesse pubblico prevale sulle istanze degli operatori.

 

Il Consiglio di Stato ordina che a cura della segreteria la presente ordinanza sia trasmessa al Tar per la sollecita fissazione dell'udienza di merito ai sensi dell'art. 55, comma 10, cod. proc. amm..

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.