Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cds contro sala giochi Pavia: 'Prevale tutela collettività'

  • Scritto da Redazione

Cds respinge il ricorso di una sala giochi in provincia di Pavia e fissa camera di consiglio al primo febbraio.

Il Consiglio di Stato respinge il ricorso di una sala giochi contro il comune di San Martino Siccomario (Pavia) e per la riforma dell'ordinanza del Tar Lombardia, e fissa la discussione della camera di consiglio al prossimo 1 febbraio. Il Tar aveva fissato la trattazione del merito del ricorso contro l'ordinanza di inibizione dell'attività di sala giochi al 7 marzo prossimo, ma il titolare della sala si era appellato al Cds contro tale decisione.

"Considerato che, in base ad un giudizio di bilanciamento degli opposti interessi, è da ritenersi certamente subvalente quello rappresentato dall’appellante, in relazione alla pericolosità dell’attività oggetto del giudizio ex art. 5 D.L. n. 158-2012, conv. in legge n. 189-2012, ai profili di ordine pubblico che sono coinvolti nei giochi d’azzardo, nonché alla legittimità e doverosità dell’attività regolamentare del Comune ex art. 50, comma 7, Tuel, in base alla lettura costituzionalmente orientata di detta norma, fornita dalla pronuncia della Corte Costituzionale n. 220-2014, a tutela della collettività", affermano i giudici.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.