Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Enada, Curcio (Sapar): 'Riformare tutto il gioco'

  • Scritto da Ca

Raffaele Curcio (Sapar) apre l'edizione 2018 di Enada Primavera e chiede al prossimo Governo più tutele per il gioco legale.

 

Rimini - "Ogni anno ci ritroviamo a fare il punto su un settore che non è trattato in maniera equa. La rete fisica è bersagliata da una deriva mediatica che ha danneggiato il lavoro di tutto il gioco pubblico.
L’interesse dei media si è concentrata su Awp e Vlt, tralasciando tutto il resto dove ci sono molte problematiche. Se non si cura l’online ci troveremo in una situazione complessa: da qui a qualche anno quando cresceranno nuovi giocatori.
Il gioco online è disponibile h24 come i tornei di poker online ma il settore continua a essere trattato in maniera iniqua".

Lo sottolinea Raffaele Curcio, presidente dell'associazione Sapar, al convegno inaugurale della 30esima edizione della fiera Enada Primavera, in programma a Rimini da oggi, 14 marzo, fino al 16.
 
 
"Alcuni dati dicono che la media di gioco a persona è di 200 euro all’anno. In alcune città si gioca pochissimo e questo sembra strano.
Le tasse sono sempre più elevate, le aziende lasciano spazi sul territorio che vengono poi colmati dall'offerta illegale, mentre il gioco terrestre legale continua a svolgere anche una funzione di controllo.
Il Governo? La riforma era necessaria ma sono stati sbagliati i tempi e i modi. Speriamo che il nuovo Esecutivo sposti l’asticella e riequilibri tutto il gaming e non solo il fisico. Non va colpito solo un settore con il rischio di distruggere anche i livelli occupazionali in un momento di crisi così evidente", afferma ancora Curcio.
 
"I provvedimenti normativi per ora hanno solo danneggiato le aziende, abbassato i livelli occupazionali e colpito le casse dell’erario: sono sicuro che il giocatore non abbia avuto nessun beneficio. La riduzione del settore è stata drastica e ha dato più poteri ad alcuni operatori rispetto ad altri creando qualche disequilibrio.
Speriamo il Governo si formi presto, poi deve anche durare. E che il settore venga analizzato in maniera equilibrata e approfondita.
Gioco in calo? Forse un po’, ma non riusciamo a stimare quanto e come si sta riducendo anche a favore di quello illegale che ci sfugge nei dati e nelle dimensioni.
Se il mercato non ha prospettiva e c’è un empasse le aziende soffrono e non crescono", conclude il presidente dell'associazione Sapar, con uno sguardo al puro intrattenimento: "Rimini Amusement Show sarà il nuovo vestito di Enada per i prossimi anni per il settore".
.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.