Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Boccioletti: 'Sorpresi da motivazioni, valutiamo appello'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'avvocato Filippo Boccioletti commenta l'ordinanza del Tar di Bologna che ha negato la sospensiva a una sala giochi di Imola.

 

“Il provvedimento del Tar di Bologna apre, a nostro giudizio, un ampio spazio all'appello in Consiglio di Stato, che stiamo infatti valutando”. L'avvocato Filippo Boccioletti, che coadiuva l'associazione As.Tro, commenta così l'ordinanza con cui il Tar falsineo ha negato la sospensiva chiesta da una sala giochi di Imola in merito al provvedimento di chiusura, che avverrà a metà luglio, disposto dal Comune a seguito della mappatura seguita dall'entrata in vigore della legge regionale dell'Emilia Romagna che fissa un distanziometro di 500 metri dai luoghi sensibili.
“L'ordinanza si basa solo sulla motivazione della mancata dimostrazione del pregiudizio economico, in quanto i ricorrenti non hanno presentato i bilanci della situazione patrimoniale. Ma è evidente che il bilancio di un'attività tuttora aperta nulla avrebbe potuto apportare in merito ai danni che apporterà la chiusura. Al CdS chiederemo gli approfondimenti del merito che il Tar ci ha negato. Questo provvedimento era in parte atteso, visto l'orientamento del giudici felsinei sul tema, ma siamo rimasti sorpresi sotto l'aspetto motivazionale”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.