Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cervia promuove dismissione slot, adesioni entro 10 giugno

  • Scritto da Redazione

Con il progetto “X- Gioco" il Comune di Cervia (Ra) promuove la dismissione di slot e Vlt e percorsi di educazione e prevenzione del Gap.

È il 10 giugno il giorno ultimo entro il quale gli esercenti di Cervia (Ra) potranno comunicare la volontà di non posizionare o dismettere le videolottery o le slot machine installate nei propri locali.

L'iniziativa si inserisce nel progetto “X- Gioco: Percorsi di educazione al gioco e di prevenzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico”, che ha ricevuto dalla Regione Emilia Romagna un contributo di 5mila per lo sviluppo di un programma di eventi per promuovere la scelta dei locali che hanno aderito al marchio Slot-Free Er, fra momenti conviviali, concerti, attività di gioco sano e positivo all'aperto, momenti di confronto e dibattito con professionisti e associazioni del settore, lo spettacolo teatrale “Partita Aperta”.

 

Gli esercizi commerciali interessati potranno aderire al progettp direttamente o per il tramite delle associazioni, mediante semplice invio di mail che riporti in oggetto “Adesione al progetto “X- Gioco: Percorsi di educazione al gioco e di prevenzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico” II edizione e nel messaggio la ragione sociale e denominazione del locale e la volontà di non posizionare o dismettere apparecchi tipo videolottery o slot machines.
 
 
Recentemente il Comune di Cervia ha approvato il “Regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate ai giochi che consentono vincite in denaro”, come ulteriore atto che discende dalle indicazioni regionali in materia. Come disposto dall’articolo 6, comma 2 bis della L. R. n. 5/2013 s.m.i. è vietata l’installazione
di apparecchi per il gioco d'azzardo lecito di cui all'art. 110 comma 6 del Tulps in locali che si trovino a una distanza dai luoghi sensibili, inferiore al limite massimo di 500 metri, tale distanza dovrà essere calcolata secondo il criterio del percorso pedonale più breve.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.