Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cds: 'Legge Gap Emilia Romagna, chiusura sale gioco non è immediata'

  • Scritto da Fm

Il Consiglio di Stato respinge ricorso di Sapar e società di gioco contro delibera di attuazione della legge sul Gap dell'Emilia Romagna: "Nessuna urgenza".

 

"Considerato che la chiusura (o delocalizzazione) dell’esercizio commerciale non è effetto immediato del provvedimento impugnato, ma richiede l’adozione da parte dei Comuni di provvedimenti ulteriori, non sussistono, allo stato, i presupposti di estrema gravità ed urgenza tali da non consentire neppure la dilazione fino alla camera di consiglio per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare".


È quanto si legge nel decreto con cui il Consiglio di Stato ha respinto l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dall'associazione Sapar e da alcune società attive nel mondo del gioco contro la Regione Emilia Romagna per la riforma dell’ordinanza cautelare del Tar Emilia Romagna che ha confermato la validità della deliberazione della Giunta Regionale della Emilia Romagna n. 831 del 12/06/17, recante approvazione delle “Modalità applicative del divieto alle sale da gioco ed alle sale scommesse ed alla nuova installazione di apparecchi per il gioco d'azzardo lecito – L.R. 5/2013 come modificata dall'Art. 48, L.R. 18/16”. 


I giudici hanno fissato, per la discussione, la camera di consiglio del 19 luglio 2018.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.