Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Emilia Romagna: 'Sala gioco viola distanze, resta chiusa'

  • Scritto da Fm

Il Tar Emilia Romagna boccia ricorso di una sala gioco di San Lazzaro di Savena (Bo) chiusa per mancato rispetto del distanziometro regionale.

 

"Ad avviso del Collegio il ricorso non appare fondato in relazione al complesso delle censure in esso delineate, ad una prima e sommaria delibazione e rilevato altresì che comunque - nella comparazione dei contrapposti interessi - risulta necessariamente prevalere nella presente fase processuale la tutela del fondamentale interesse pubblico alla salvaguardia della sicurezza e sanità collettiva rispetto all’interesse economico fatto valere in giudizio".


Così il Tar Emilia Romagna ha rigettato l’istanza cautelare proposta da una società contro il Comune di San Lazzaro di Savena (Bo) e la Regione Emilia Romagna, per l'annullamento, previa sospensione dell'efficacia, della deliberazione del consiglio comunale di San Lazzaro di Savena relativa al Regolamento comunale per il contrasto del gioco d'azzardo e la disciplina dell'apertura e l'esercizio delle sale giochi, sale scommesse e degli apparecchi per il gioco d'azzardo lecito; del provvedimento del Comune di San Lazzaro di Savena con il quale si dispone che, entro il 22 giugno 2018, la società debba procedere alla chiusura della sala in quanto “ubicata a meno di 500 metri di distanza” da alcuni “luoghi sensibili”; della deliberazione n. 831 del 12 giugno 2017 della Giunta regionale dell'Emilia Romagna, intitolata “Modalità applicative del divieto alle sale gioco e alle sale scommesse e alla nuova installazione di apparecchi per il gioco d'azzardo lecito (L.R. 5/2013 come modificata dall'art. 48 L.R. 18/16)”.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.