Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pucci (As.Tro): 'Perizia Bolzano, distanziometro inefficace contro Gap'

  • Scritto da Redazione

Massimiliano Pucci (As.Tro) commenta la perizia del Ctu disposta dal Consiglio di Stato sugli effetti della legge della Provincia di Bolzano sul Gap.

 


"Il consulente tecnico nominato dal Consiglio di Stato conferma quanto noi diciamo da tempo: il distanziometro non ha alcuna efficacia nella lotta al gioco patologico".


È il commento di Massimiliano Pucci, presidente dell'associazione As.Tro, dopo la pubblicazione della perizia depositata dal consulente tecnico d'ufficio di Palazzo Spada, il docente universitario Cesare Pozzi, e avente per oggetto la normativa della Provincia di Bolzano sul gioco.

Al centro dell'attenzione il modello normativo, ormai largamente praticato su scala nazionale, che vieta l'apertura di sale giochi e l'installazione di slot e Vlt in un “raggio di sicurezza” (300-500 metri) da una serie di punti sensibili, tra cui luoghi di culto e scuole.

Un sistema che, secondo la relazione del Ctu del Consiglio di Stato, potrebbe avere nel lungo periodo effetti opposti a quelli attesi: "Il documento – continua Pucci – mette in evidenza una dinamica logica: se una sala giochi si trasferisce in una zona non proibita, i giocatori moderati e occasionali, cioè non problematici, tenderanno a non seguirla e/o a dirigersi verso altre tipologie di gioco, anche illegali. I giocatori patologici, invece, si sposteranno per continuare a giocare. Ecco perché il sistema del distanziometro, che nasce per combattere la ludopatia, finisce per mancare completamente il suo obiettivo. Quella sala giochi perderebbe solo la sua clientela sana e conserverebbe quella problematica".
 

Inefficace nella lotta al gioco problematico, il sistema delle distanze minime è invece una tagliola per la vita delle aziende: "Private di gran parte degli introiti, molte imprese sono destinate a chiudere e molti lavoratori del settore andranno a ingrossare le fila delladisoccupazione. Questo è l'unico effetto pratico del distanziometro", conclude Pucci.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.