Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Enada, Sala (Acme): 'Pronti alle nuove sfide del mercato'

  • Scritto da Ca

A Enada Primavera l'Ad Alberto Sala illustra le ultime novità di Acme, dalla partnership con Astro ai nuovi titoli, a cominciare da Smaila’s.

"La notizia più importante è che c’è la Fiera di Rimini e non è poco. Siamo una delle poche aziende che continuano a credere in un mercato in difficoltà e lo stiamo facendo al massimo visto che abbiamo ripreso uno dei top player mondiali del settore del gaming che è Astro. Siamo stati scelti come partner e siamo onorati di questo”.

A raccontare le ultime novità a Gioconews.it è Alberto Sala, amministratore delegato di Acme e responsabile business Awp del Gruppo Sisal, intervistato all'Enada Primavera di Rimini.

 

Svelati i dettagli del lancio dei prossimi giochi di Astro con Acme: “Lanceremo insieme i migliori titoli del leader internazionale nel mercato italiano. E ad aprile siamo già pronti con il primo titolo incentrato sul tema di Halloween. Tuttavia - spiega Sala - l’obiettivo è quello di lanciare almeno 4 giochi insieme nei prossimi mesi”.  
 
 
 
Un grande ritorno nel mercato grazie ad Acme e Sisal: “Astro aveva lasciato il mercato per una serie di ragioni tra cui le ovvie difficoltà che si continuano a palesare agli operatori. Ma adesso hanno deciso lo stesso di investire in Italia nonostante le limitazioni e le criticità note a tutti. Questo per noi è un grande motivo di soddisfazione”. 
Parola d’ordine flessibilità? “Dobbiamo per forza essere flessibili ai continui cambiamenti della normativa. Tuttavia stiamo cercando di non esagerare con le sostituzioni. È bene agire ma non troppo”.
Qual è il plus di Astro come operatore? “Di sicuro la grande esperienza sul mercato mondiale anche dei casinò. Ovviamente - prosegue Sala - non è scontato che i prodotti che hanno successo all’estero funzionino alla perfezione sul mercato italiano. Quindi con il primo gioco in rampa di lancio capiremo come adattare al meglio i titoli per la domanda italiana. Noi cerchiamo di aumentare al massimo i servizi per i clienti e, alla fine, a scegliere saranno sempre e comunque loro”. 
Il mercato che vorreste qual è e come pensate si evolverà? “Qualsiasi imprenditore in qualsiasi settore chiederebbe stabilità. Più operatori ci sono più concorrenza c è e questo può essere anche un bene. Noi chiediamo di lavorare in maniera serena, gli investimenti e il rischio li mettiamo noi. L’evoluzione del mercato è simile a tutti i mercati che conosciamo. Sarà sempre più un’industry aggregata e il processo di concentrazione continuerà”, conclude Sala. 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.