Logo

Legge gioco Bolzano, nuovi rinvii: CdS 'Camera di consiglio il 13 giugno'

Il Consiglio di Stato rinvia al 13 giugno alcuni ricorsi di attività di gioco contro sentenza che ha negato effetto espulsivo della legge di Bolzano.

"Tale domanda cautelare incidentale ai ricorsi per revocazione risulta già accolta con precedenti decreti monocratici (decreti 2349, 2350 e 2457 del 2019) con fissazione della camera di consiglio cautelare collegiale alla data del 13 giugno 2019".

Lo evidenzia il Consiglio di Stato in una serie di decreti con cui rinvia per la discussione alla camera di consiglio del 13 giugno 2019 alcuni ricorsi presentati da attività di gioco contro la sentenza dello Consiglio di Stato emanata lo scorso 11 marzo che ha negato l'effetto espulsivo della legge provinciale di Bolzano in materia.

 

"A prescindere dai profili preliminari – relativi a dubbi sulla sussistenza di un onere di impugnativa a carico del richiedente la misura cautelare ('incidentale' della domanda principale) o se invece essa sia proponibile da ogni parte (l’art. 98 cpa recita 'su istanza di parte') – la sospensione degli effetti della sentenza oggetto di revocazione e conseguentemente degli atti impugnati, nella loro portata generale, deve ritenersi già disposta ad opera dei precedenti decreti monocratici richiamati", si legge nei decreti.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.