Logo

Tar Basilicata: 'Gioco, sospesa ordinanza oraria di Maratea'

Il Tar Basilicata sospende l'ordinanza oraria di Maratea (Pz) sul gioco in quanto non fondata su un’adeguata istruttoria.

“Ad un primo sommario esame, il ricorso appare assistito da fumus boni iuris, in quanto l’avversata ordinanza non risulta fondata su un’adeguata istruttoria dimostrativa dell’esistenza di effettive esigenze socio sanitarie nel territorio comunale, tali da giustificare, anche sotto il profilo della proporzionalità, la necessità di contrastare il fenomeno della ludopatia e, dunque, di limitare l’attività economica della ricorrente”.

 

È quanto si legge nell'ordinanza con cui il Tar Basilicata accoglie la domanda cautelare del titolare di un'attività di gioco per l'annullamento, previa sospensione dell'efficacia, dell'ordinanza del sindaco di Maratea (Pz) del marzo 2019, avente ad oggetto “Disciplina comunale degli orari di esercizio degli apparecchi da gioco con vincita in denaro di cui all'art. 110 comma 6 Tulps, collocati negli esercizi autorizzati ai sensi degli artt. 86 e 88 Tulps e negli altri esercizi commerciali ove è consentita la loro installazione”.
 
 
Per l'effetto i giudici hanno sospeso l’esecuzione del provvedimento impugnato e fissato per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 4 dicembre 2019.
 
Inoltre, è stato “ritenuto sussistente il denunciato periculum in mora, in ragione della prospettata concreta possibilità di chiusura dell’esercizio commerciale”.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.