Logo

Slot, Tar Lazio: 'No cancellazione da Ries, grave pregiudizio'

Il Tar Lazio accoglie ricorso contro la cancellazione di un operatore dal Ries e fissa per la trattazione della causa l’udienza pubblica 1° aprile 2020.

“Dall’esecuzione del provvedimento impugnato deriva un grave pregiudizio al ricorrente e ritenuto, pertanto, di dover accogliere l’istanza cautelare, disponendo che il provvedimento di cancellazione sia sospeso (e quindi l’iscrizione nell’elenco di cui all’articolo 1, comma 533, della legge n. 266 del 2005 rimanga efficace) nella parte in cui si riferisce all’attività commerciale per la quale risulta dimostrato il possesso dei requisiti prescritti”.

Lo sottolinea il Tar Lazio nell'ordinanza con cui accogli l’istanza cautelare presentata dal titolare di un esercizio commerciale contro la cancellazione dal Ries, l'elenco degli esercenti abilitati alle attività connesse agli apparecchi da gioco.

I giudici quindi hanno fissato per la trattazione della causa, l’udienza pubblica del 1° aprile 2020.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.