Logo

Il 29 ottobre si riunisce il Consiglio direttivo As.Tro

Nella prossima riunione del Consiglio direttivo As.Tro, il 29 ottobre, si parlerà di Noe, aumenti del Preu, attività nei territori, confronto con i costruttori.

Nulla osta di esercizio per gli apparecchi, aumenti del Preu, attività nei territori, confronto con i costruttori: sono alcuni dei temi che saranno all'ordine del giorno della riunione del consiglio direttivo dell'associazione As.Tro in programma per martedì 29 ottobre, a Bologna.

Di seguito il dettaglio dei lavori, così come illustrati in una nota diffusa dall'associazione.

"1. Introduzione del presidente Massimiliano Pucci:
a) ultimi aggiornamenti sulla questione dei Noe;
b) l’aumento del Preu previsto nella prossima legge di Stabilità: spunti di riflessione ed eventuali iniziative da intraprendere.
2. As.Tro nei territori:
Istituzione di una stabile struttura organizzativa nell’ambito dell’associazione per ottimizzare l’attività̀, da tempo intrapresa, di interlocuzione con Regioni e Comuni. A tal fine, il responsabile nazionale per i territori, Claudio Bianchella, coadiuvato dal portavoce dell’associazione, Pietro Ferrara, indicherà̀ i singoli responsabili regionali, la cui nomina verrà̀ ratificata dal direttivo.
Sulla questione dell’impatto delle normative territoriali sono previsti gli interventi di Matteo Copia e Sarah Viola.
3. Verso un contratto collettivo nazionale per i dipendenti delle aziende di gestione: sul punto interverrà̀ Pasquale Pinnetti.
4. Ratifica dell’accordo di collaborazione triennale tra As.Tro e Cgia Mestre.
5. Costituzione del Tavolo tecnico composto dai costruttori associati ad As.Tro e presieduto da Armando Iaccarino.
6. Ratifica dei nuovi consiglieri.
7. Presentazione dell’evento organizzato a Milano il 21 novembre 2019 per la presentazione, da parte della Cgia Mestre, della ricerca intitolata 'Percorso di studio sul settore dei giochi in Italia': sul punto interverrà̀ Federico Gambarini.
Conferimento alla Cgia di Mestre dell’incarico per realizzare un focus sulla situazione del comparto giochi in Lombardia.
8. Verso il 2022: riflessione sulle strategie che l’associazione intenderà̀ porre in atto per non giungere impreparata ad una scadenza che rappresenterà̀ un punto di svolta per l’intero settore.
Sull’argomento interverranno: Massimiliano Pucci, Armando Iaccarino e Pietro Ferrara".
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.