Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco legale in Emilia Romagna, As.Tro presenta lo studio di Cgia Mestre

  • Scritto da Redazione

Il 15 gennaio 2020 As.Tro presenta lo  studio realizzato da Cgia Mestre sul gioco legale in Emilia Romagna.

 

Il settore del gioco lecito in Emilia-Romagna sta vivendo un momento estremamente delicato. Sul territorio regionale sono in fase di attuazione le norme previste dalla Legge Regionale n.5/2013 che dispongono forti restrizioni all’offerta di gioco legale: in particolare, si vieta l’esercizio dell’attività di gioco nei locali che si trovano ad una distanza inferiore a 500m da determinati ‘luoghi sensibili’.

Questo tipo di misure -insieme ai continui inasprimenti di tassazione- stanno mettendo a rischio, come evidenzia una nota dell'associazione As.Tro, la sopravvivenza stessa del comparto, determinando -di fatto- una estromissione del gioco lecito dal territorio regionale con pericolose ricadute sul piano occupazionale.

Di questo -e molto altro- si parlerà in occasione del convegno organizzato da As.Tro il prossimo 15 gennaio 2020 negli spazi dell’Auditorium della Sala Borsa di Bologna dove verrà presentato il primo report della CGIA Mestre sul gioco legale in Emilia-Romagna.

Lo studio realizzato dalla Cgia Mestre traccerà un perimetro della dimensione economica del comparto degli apparecchi con vincita in denaro in Emilia-Romagna: in particolare verranno forniti i numeri reali del settore in termini di esercizi in essere, addetti e gettito prodotto e verrà fornita una stima degli effetti prodotti dalla Legge regionale.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.