Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Agcai: 'Vlt sempre più redditizie e pericolose, gestori Awp da tutelare'

  • Scritto da Redazione

L'Associazione critica le disposizioni sulle Vlt contenute nella legge di Bilancio 2020 e chiede un impegno per tutelare i gestori delle Awp.

“Riducendo di un punto la percentuale di vincita sulle Vlt e alzando solo di 0,60 percento il prelievo erariale (Preu)”, come avvenuto con la legge di Bilancio 2020, si è “di fatto fatto un regalo di 100 milioni l’anno” alle “multinazionali concessionarie e proprietarie delle piattaforme Vlt. È veramente inaccettabile che nonostante la bassa tassazione su questo tipo di apparecchi ad altissima pericolosità e ad altissimo reddito (10 volte superiore a una slot da bar ) si innalzi ancora la loro redditività annua e la loro pericolosità”.

Lo afferma l'associazione Agcai (Associazione gestori e costruttori apparecchi da intrattenimento) che si rivolge al senatore del Pd, Franco Mirabelli, che ha preso parte alla conferenza tenuta alla Camera dei deputati chiedendogli di “tutelare ancor di più i gestori e costruttori di Awp italiani che oggi rischiano di chiudere a beneficio delle multinazionali straniere a cui nell’ultimi due anni si sta regalando il settore attraverso norme e circolari che hanno tolto la possibilità al gestore di Awp, di cambiare di fatto concessionario”.
Agcai chiede di tornare “al sistema che si poggiava sul contigentamento degli apparecchi e non sul blocco dei nulla osta. Infatti nel contigentamento del 2004 si prevedevano massimo quattro apparecchi invece di massimo otto come è oggi e che gli apparecchi venissero collocati solo nei locali pubblici. Dovrebbe inoltre proporre di togliere dal bando di gara i diritti sulle Awpr, in quanto apparecchi non d’azzardo ma di intrattenimento e divertimento, proprio per evitare che anche questo tipo di apparecchi, una volta pagati i diritti e dati in mano alle multinazionali dell’azzardo, diventino sempre più pericolosi”.

Share