Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Liguria: 'Ordinanza su orari gioco di Cairo Montenotte legittima'

  • Scritto da Redazione

Il Tar Liguria respinge i ricorsi di una società di Savona contro l'ordinanza sui limiti orari alle sale da gioco imposti dal Comune di Cairo Montenotte.

Il tribunale amministrativo regionale per la Liguria ha respinto i ricorsi presentati da una sala gioco di Savona contro il Comune di Cairo Montenotte (provincia di Savona) e  l'ordinanza sindacale varata nell'aprile 2019 che consente l'attività degli apparecchi da gioco solo dalle ore 7 alle 19 di ogni giorno.

Un provvedimento che, secondo la società di Savona, viola "le regole stabilite dalla Conferenza Stato-Regioni nel 2017, che aveva previsto un diverso limite orario giornaliero per la fissazione del divieto di operatività degli strumenti elettronici per il gioco lecito".

 

Riguardo la violazione delle regole stabilite dalla Conferenza Stato-Regioni "il Collegio - si legge ancora nella sentenza - condivide al riguardo la tesi sostenuta dalla difesa comunale nella parte in cui viene evidenziato che 'la deliberazione della conferenza citata non è mai stata fatta propria dal decreto ministeriale che avrebbe dovuto essere adottato dopo il parere delle commissione parlamentari, come è previsto dall’art. 1 comma 936 della legge 208 del 2015, per tale ragione il parametro di legittimità dedotto con il motivo in rassegna non è atto a delineare l’illegittimità dell’atto sindacale".
 
Secondo il Tar Liguria "il sindaco ha un vero e proprio obbligo di conformare gli orari di utilizzo degli strumenti elettronici per il gioco lecito in relazione alle esigenze sentite nel territorio comunale di disincentivare il gioco lecito.
Diverso è lo scopo che la legge demanda ai provvedimenti del questore, che deve avere riguardo alla tutela dell’ordine pubblico, un bene diverso e al più concorrente con quello che la legge (Dl 158/2012) demanda alla cura del Comune".
 
Il tribunale amministrativo infine nota che "la motivazione del provvedimento gravato si è fatta carico di spiegare le valutazioni in termini di prevalenza di interessi che sono state individuate nel corso dell’istruttoria: gli atti defensionali depositati dalla ricorrente non sono stati in grado di contestare efficacemente quanto esposto dal sindaco di Cairo Montenotte in termini di diffusione del gioco d’azzardo tra gli abitanti della località e coloro che la frequentano per ragioni di lavoro o studio".
 
Il Tar Liguria aveva confermato contro gli orari di Cairo Montenotte anche a dicembre 2019, respingendo un ricorso proposto dalla Federazione italiana tabaccai, che ha poi manifestato l'intenzione di rivolgersi al Consiglio di Stato.
 
Share