Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Campania: 'Licenza gioco, Questure verifichino rispetto di norme locali'

  • Scritto da Fm

Il Tar Campania ricorda che ai fini del rilascio della licenza per la raccolta di gioco le Questure devono verificare anche il rispetto delle normative locali.

"Ai fini del rilascio della licenza ex art. 88 Tulps per l'esercizio di sale scommesse e di altri giochi leciti, le Questure devono verificare, oltre ai requisiti richiesti dalla legislazione di pubblica sicurezza, anche il rispetto delle normative, regionali o comunali, in materia di distanze minime di tali attività commerciali da luoghi considerati 'sensibili'".

 

Ad evidenziarlo è il Tar Campania in un'ordinanza con cui respinge la domanda cautelare di una società per l'annullamento, previa sospensione dell'efficacia, del decreto del questore di Salerno con il quale è stata respinta la richiesta di autorizzazione ex art. 88 Tulps al trasferimento dell'esercizio dell'attività di raccolta scommesse, della nota del Suap del Comune di Salerno con cui si esprime parere negativo al rilascio dell'autorizzazione in quanto i locali di esercizio sarebbero ubicati a distanze inferiori a 150 metri da luoghi sensibili ai sensi del regolamento comunale per le sale giochi, e dello stesso regolamento "per il funzionamento, nel territorio del comune, delle sale da gioco pubbliche, annesse a circolo, per l’uso di apparecchi automatici, per gioco di carte”, approvato con delibera del consiglio comunale nel 2000.
 
 
Sotto il profilo del fumus, evidenziano i giudici, "nei limiti della cognizione propria di questa fase, la proposta domanda cautelare appare smentita dal quadro normativo di riferimento sulla cui vigenza, allo stato, non sussistono dubbi in ordine alla sua applicazione alla fattispecie in esame".
 
Share