Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Palese (Agcai): 'Non discriminare gestori slot, prodotto regolamentato'

  • Scritto da Redazione

Benedetto Palese (Agcai) in campo contro chi auspica la non riaccensione delle slot nei locali pubblici al termine del lockdown ricorda il loro status di prodotto legale e regolamentato.

"I gestori di slot distribuiscono nei locali pubblici un prodotto voluto dallo Stato per salvaguardare la salute delle persone e per contrastare il gioco d'azzardo più pericoloso ed il gioco illegale.
Se il prodotto slot viene considerato nocivo per la salute pubblica, le Regioni ed i movimenti No Slot facciano pressione affinché le caratteristiche tecniche vengano cambiate e le slot diventino meno aggressive, cioè permettano di perdere ancora di meno in un certo arco temporale.
Nel frattempo, si attivi la riaccensione in sicurezza degli apparecchi, magari riducendole e distanziandole con un numero da 1 a 4 nei locali pubblici in base alla dimensione del locale".

È la posizione espressa da Benedetto Palese, presidente dell'associazione Agcai, in una nota.

"I gestori di slot non possono essere discriminati in quanto distribuiscono un prodotto statale regolamentato, si tratta di aziende come tutte le altre con gli stessi problemi e con i loro dipendenti in cassa integrazione, con l'aggravante che negli ultimi 5 mesi erano stati costretti dalla legge di bilancio all’acquisto di nuove schede di gioco, tutte da pagare pena insolvenza e fallimento aziendale.
Vietare la ripartenza del gioco delle slot insieme alla riapertura di bar e ristoranti sarebbe letale per i giocatori e per tutte le aziende di distribuzione", conclude Palese.
 
Share