Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Valenzano: 'Piemonte, diritto al lavoro di operatori gioco come nel resto d'Italia'

  • Scritto da Redazione

Un operatore del gioco piemontese sottolinea come anche in questa regione ci deve essere uguale diritto al lavoro.

L'emendamento alla legge Omnibus della Regione Piemonte con cui si elimina la retroattività della legge piemontese sul gioco è oggetto della lettera di una lettera a firma dell'operatore piemontese di gioco Davide Valenzano, dal titolo "Qualche volta ipocrisia e politica non stanno insieme", e che riportamo integralmente.

"Cari signori ora all’opposizione e firmatari di questa ingiusta e discriminatoria legge piemontese sul gioco, vorrei ricordare che la nostra lotta durata anni per veder riconosciuto il diritto al lavoro sembra volgere alla fine e, se anche così non fosse, continueremo a lottare per i nostri diritti.
Vi ricordo che tra le domande più frequenti in campagna elettorale vi erano proprio quelle sulla Legge Regionale n.9 e le contrapposte posizioni degli schieramenti erano molto chiare.
Ciò ha dimostrato che discriminare un aspetto lesivo della salute del cittadino senza prenderne in considerazione altri molto più pericolosi non ha portato i risultati da voi sperati.
Ora che le promesse elettorali vengono rispettate vi stupite? Certamente i cittadini non erano ancora abituati a questa coerenza!
Grazie a tutti coloro che stanno aiutando i piemontesi ad avere gli stessi diritti del resto d’Italia".

Share