Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco in Lombardia, Tar bifronte: 'Nessuna urgenza, trattazione il 17'

  • Scritto da Redazione

Nuovo decreto del Tar Lombardia sui ricorsi contro l'ordinanza che ha bloccato il gioco fino al 6 novembre, ma stavolta la trattazione è fissata al 17 novembre.

Tar Lombardia bifronte nel valutare i ricorsi degli operatori del gioco della Regione, dopo l'ordinanza del governatore Attilio Fontana che ha fermato sale e slot fino al 6 novembre

Se infatti, due giorni fa ha accolto la richiesta di "abbreviazione dei termini" della trattazione delle istanze dal 17 novembre fissato inizialmente al 3 novembre prossimo, forse sulla scia di quanto fatto dal Tar Umbriaora emette un decreto dal tenore opposto.

In risposta al ricorso ad un'agenzia ippica sulla stessa questione il tribunale amministrativo infatti rileva che "non sussistono i presupposti di estrema gravità ed urgenza, anche tenuto conto del prevalente interesse pubblico alla tutela della salute dei cittadini, nella peculiare situazione di emergenza sanitaria sopravvenuta nella Regione Lombardia, tali da non consentire la dilazione della trattazione della domanda cautelare alla prima c.c. utile, tenuto conto dei tempi di presentazione del ricorso".

Per questo, ha fissato per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 17 novembre 2020.

 

 

Share