Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ordinanze gioco, Tar: 'Ridurre perdite per operatori ed Erario'

  • Scritto da Fm

Il Tar Lombardia annulla ordinanze orarie sul gioco adottate da Comuni dell'Ambito territoriale di Treviglio (Bg), va 'trovato equilibrio fra interesse pubblico e privato'.

“La riduzione degli orari di gioco non deve mai spingersi fino al punto da cancellare il valore economico della concessione”.

Questo il principio che accomuna le sentenze con cui il Tar Lombardia annulla le ordinanze gemelle emesse dai sindaci di alcuni Comuni dell'Ambito territoriale di Treviglio, in provincia di Bergamo, con le quali, nel 2020, è stata disposta l’interruzione degli orari di tutte le attività di gioco lecito con vincita in denaro (con esclusione delle attività di gioco esercitate mediante lotterie istantanee su piattaforma virtuale e/o con tagliando cartaceo) nelle fasce orarie 7.30-9.30, 12.30-14.30, 23-01.

 

Secondo i giudici amministrativi, “è comunque necessario trovare un equilibrio che massimizzi l’interesse pubblico riducendo al minimo le perdite per i privati, e di conseguenza per le finanze pubbliche. Anche in presenza di una situazione di ludopatia diffusa e documentata, quindi, gli interventi limitativi devono calcolare le conseguenze negative sul fatturato dei concessionari. Per questa ragione, sono in ogni caso da preferire misure incentivanti, o accompagnate da compensazioni, come suggerisce anche l’art. 5 della legge regionale 8/2013”.
 
Inoltre, “qualora dall’esame dei dati forniti dall’Agenzia dogane e monopoli, incrociati con quelli provenienti dall’autorità sanitaria, emergessero criticità riferibili all’utilizzo degli apparecchi Awp e Vlt in un determinato contesto territoriale, potrebbe essere utile anche il coinvolgimento dei gestori, o dei rappresentanti dei gestori, per comprendere in quale misura l’introduzione di nuove soluzioni tecnologiche possa in concreto prevenire o limitare il fenomeno del gioco d'azzardo patologico”.
 
Share