Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cacciapuoti (Gtech): "Mobile, la grande sfida per gli operatori"

  • Scritto da Ac
  • Published in Generale

Milano - “Il mobile ha un ruolo importante e duplice nei confronti del gioco online: da un lato perché permette agli operatori di raggiungere una potenziale fetta di giocatori in più che magari non si sarebbe raggiunta con il normale canale online, dall’altro permette ai giocatori di avere uno strumento di accesso in più al gioco e quindi una ulteriore fonte di intrattenimento. Per questa ragione il mercato mobile merita particolare attenzione e rappresenta senza dubbio una sfida importante per gli operatori. Occorre tuttavia tenere bene a mente come ogni device ha delle proprie peculiarità di cui tenere conto. Non si deve quindi dare per scontato che l'utente smartphone sia anche tablet e soprattutto che ogni strumento ha delle caratteristiche da sfruttare per lo sviluppo o diffusione di giochi”.

Lo afferma Luigi Cacciapuoti, Head of interactive di Lottomatica Gtech, parlando dello sviluppo di smartphone e tablet in occasione del convegno sul gioco online organizzato a Milano dall’Osservatorio del Politecnico.

 


In Italia abbiamo un’offerta multicanale, mentre altrove siamo presenti come fornitori di sistemi di gioco per lotterie e scommesse. Puntare sul mobile serve a raggiungere i giocatori che hanno già quel tipo di esperienza e accedono a internet solo con cellulare e a quelli che invece giocano solo da casa. Su cellulare c’è il vero utilizzo in mobilità, con sessioni molto più brevi e con un’interfaccia più piccola, il tablet sempre più spesso è utilizzato al posto del computer mentre si è stesi sul divano”. Secondo il manager quello che conta non è tanto il canale, “ma l’esperienza che diamo al cliente, serve inoltre innovare sfruttando tutte le possibilità che danno i dispositivi, dalla geolocalizzazione, al touch screen. Il vantaggio di essere in 60 Paesi diversi è che si riesce a capire prima alcuni trend, ad esempio in Nord America stiamo assistendo a una forte convergenza tra online e gioco fisico”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.