Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cresce l'e-commerce in Italia: e il gaming traina i consumi

  • Scritto da Redazione GiocoNews.it
  • Published in Generale

Dal rapporto e-commerce 2019 di Casaleggio Associati emerge un trend di continua crescita in Italia dove il gioco guida il tempo libero.

 

Il valore del fatturato e-commerce in Italia nel 2018 è stimato in 41,5 miliardi di euro, con una crescita del 18 percento rispetto a quello dell'anno precedente. A fornire i numeri e un'analisi completa delle dinamiche digitali è il Rapporto e-commerce presentato dalla società di consulenza Casaleggio Associati, molto popolare nel nostro paese essendo alla base del Movimento 5 Stelle e dell'attuale governo, anche attraverso la ben nota (e dibattuta) Piattaforma Rousseau. 

I consumatori online sono circa 38 milioni, ovvero il 62 percento della popolazione e si prevede che entro il 2023 raggiungeranno quota 41 milioni.

GAMING AL CENTRO - Nello studio vengono analizzata nel dettaglio anche la distribuzione dei fatturati dell'e-commerce nel 2018, dalla quale emerge chiaramente come il tempo libero sia il settore che continua a detenere la fetta più grande del fatturato e-commerce (41,3 percento), seguito dal Turismo (28 percento). Mentre il primo prosegue rapido la sua crescita anche grazie al gioco online (senza distinguere, tuttavia, tra gaming "for fun" e gioco con vincita in denaro), il secondo si attesta su un +9 percento a dimostrazione della maturità del settore.
I Centri commerciali - altro settore che si sposa da sempre con l'intrattenimento e, in particolare, con il segmento Amusement - continuano la loro crescita (+39 percento), raggiungendo quota 14,5 percento contro il 12 percento di fatturato dello scorso anno. Il trend è dettato soprattutto dai grandi player internazionali.
Rispetto alla crescita anno su anno, si evidenzia il +23 percento dei settori Salute e bellezza grazie al beauty, ma anche alla proliferazione delle farmacie online, mentre Moda cresce del 18 percento. Elettronica di consumo, Casa e arredamento e Alimentare crescono del 17 percento, quest’ultimo grazie al largo consumo ma anche al food delivery.
report ecommerce2019 1
Tornando alla distribuzione del fatturato e-commerce ai tre settori big seguono: Assicurazioni (4,9), Elettronica (3,3), Alimentare (2,8), Moda (2,2), Editoria (1,9), Casa e arredamento (0,8) e Salute e Bellezza (0,3).
 
CONSUMI E TREND IN ITALIA - In Italia la diffusione dell’online tra la popolazione dai 2 anni in su ha raggiunto quota 70 percento registrando, nel mese di dicembre 2018, una media di 42,3 milioni utenti unici nel mese, che si connettono sia da fisso che da mobile. Rispetto allo scorso anno il dato sembra più basso, ma la fetta di popolazione è stata ampliata, includendo anche i bambini dai 2 agli 11 anni e le persone sopra i 74 anni per il device desktop.
Diminuisce la navigazione da desktop (da 35,4 a 28,4 milioni di utenti unici al mese), mentre il mobile rimane costante e viene utilizzato mensilmente dal 67 percento della popolazione.
Nonostante la crescita registrata negli anni, la percentuale di popolazione che acquista online è più bassa rispetto agli altri Paesi europei (ad esempio è del 93 percento in Regno Unito, 91 percento Paesi Nordici e Paesi Bassi, 88 percento Germania, 84 percento Francia e Spagna e 71 percento Polonia).
In Italia lo smartphone viene utilizzato dagli shopper online molto di più che nel resto d’Europa. L’85 percento della popolazione web infatti usa il mobile per fare shopping. Il 34 percento lo usa spesso e il 14 percento sempre.
report ecommerce2019 2
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.