Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lockdown e gioco: online a + 25%, scommesse in agenzia a -44

  • Scritto da Redazione
  • Published in Generale

Scenario a due facce per il settore del gioco nei primi 6 mesi del 2020, cresce l'online (poker, casinò games e bingo) e le scommesse in agenzia registrano un crollo pesantissimo.

Com'era prevedibile, la scure del lockdown per il contenimento del Covid-19 ha prodotto effetti importanti sul mondo delle scommesse e del gioco italiani.

Con un primo, e forse unico, dato positivo: la crescita, giocoforza, dell'online, stimabile intorno al 25 percento nei primi sei mesi di questo travagliato 2020.

In virtù di questa cifra, il gioco a distanza nel suo complesso è riuscito a “tenere”, perdendo poco più del 3 percento della spesa, se confrontata a quella del 2019, attestandosi intorno agli 1,4 miliardi di euro.

A trainare questo particolare trend il buon andamento del poker – con un +76 percento di spesa per quello a torneo e un + 52 percento per il cash -, dei casinò games – a + 36 percento sul 2019 – e del bingo, attestato sul + 57 percento.

 

Profondo rosso, ma era ampiamente previsto, per il comparto delle scommesse in agenzia che per lo stesso periodo fanno registrare un crollo di oltre il 44 percento, con poco più di 300 milioni di euro di spesa dei giocatori, rispetto agli oltre 600 dello stesso semestre del 2019.
Una debacle su tutta la linea, dal betting sportivo a quello sulle corse ippiche, ovviamente a causa della sospensione di tutte le competizioni previste di norma nello stesso periodo dell'anno.
 
 
Share