Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

'Agorateka': ecco l'offerta legale Ue di libri, film e giochi

  • Scritto da Mr
  • Published in Generale

A giugno 2021 online anche il portale europeo dei contenuti digitali fuori commercio: nell'elenco giochi per console, pc, tramite App, cloud o broswer.

Dagli studi sulla percezione della proprietà intellettuale, condotti da Euipo, emerge, come uno dei risultati principali, che quasi un quarto di tutti i cittadini dell’Ue intervistati si è chiesto se una fonte online fosse autentica o meno. Tale dato aumenta al 41 percento tra i cittadini dell’Unione di età compresa tra i 15 e i 24 anni. La risposta delle autorità competenti del Vecchio continente è stata che i consumatori europei devono poter trovare facilmente offerte legali, nella loro lingua, tramite un portale unico che offra loro tutte le informazioni di cui necessitano, in una parola 'Agorateka'.

COSA E' AGORATEKA - Si tratta di una piattaforma web, un portale paneuropeo di contenuti digitali finalizzato a incentivare l’utilizzo legale di film, e-book, musica, videogiochi e programmi tv. In particolare, l’Euipo (Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale) ha annunciato che verrà presto creato un nuovo portale web dedicato alle opere fuori commercio; dovrebbe essere reso disponibile entro giugno 2021 e sarà utilizzato dalle istituzioni culturali, dalle organizzazioni di gestione collettiva e dalle autorità pubbliche  competenti nel settore specifico, nonché dai titolari dei diritti e dal pubblico in generale.

La novità emerge dalla relazione consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione nell'anno 2019, presentata dal ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola. Questo strumento può aiutare i cittadini dell’Ue a trovare un’ampia gamma di offerte legali, che includa film, libri, musica e giochi, ma anche manifestazioni sportive nei paesi europei partecipanti, in modo rapido ed efficiente ed è il frutto - come sottolinea il ministro nella sua relazione al capitolo "Imprese, concorrenza e consumatori" - della collaborazione con l’Euipo a cui è affidata la gestione della banca dati europea delle opere orfane e della piattaforma web Agorateka, sviluppata attraverso l’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

Il portale pone in collegamento con i portali nazionali, nei paesi in cui esistono, e promuove la costruzione di tali portali nei paesi che al momento non ne dispongono con l’aiuto di una serie di strumenti forniti dall’Euipo. Inoltre, l’iniziativa informa i responsabili politici in merito all’attuale situazione delle offerte legali disponibili online.

Quello dei contenuti digitali e adudiovisivi in generale, come noto, è un tema che rientra a pieno titolo nella discussione sulla legge di delegazione europea che è all'ordine del giorno dell'Assemblea del Senato martedì 27 ottobre alle 16,30. Un capitolo di questa, anche in virtù dell'emendamento Ginetti, riguarda la protezione di minori dalla pubblicità del gioco d’azzardo.
 
I rappresentanti di Confindustria digitale, a questo proposito, in audizione, hanno avuto modo di fare delle considerazioni in merito: "In generale riteniamo importante che si sia proceduto all’adeguamento della Direttiva (Ue) 2010/13, vista la notevole evoluzione tecnica del settore e riteniamo molto positivo che l’approccio sia coerente con l’impianto della direttiva e-commerce 2000/31/CE, che ha consentito lo sviluppo dell’ecosistema digitale in Europa e che garantisca maggiore certezza giuridica per le piattaforme di condivisione di video (Video Sharing Platforms), in rispetto del principio del Paese di origine (country of origin). Nello specifico - aggiungono - richiediamo che vi sia però armonizzazione a livello europeo evitando su scala nazionale situazioni di squilibrio penalizzanti per i soggetti italiani".
 
Share