Logo

Sospensione raccolta gioco online, Tar: 'Valutare questione di merito'

Il Tar Lazio accoglie l'istanza cautelare di E-Play 24 contro la sospensione della concessione, le questioni di merito saranno vagliate nell’udienza pubblica del 13 luglio 2022.


"Le questioni di merito oggetto delle censure articolate dalla ricorrente con il presente ricorso devono essere sollecitamente vagliate e approfondite in sede di cognizione piena ed esauriente anche in ragione della pendenza del procedimento di decadenza della concessione".

Ne sono convinti i giudici amministrativi del Tar Lazio, che con un'ordinanza accolgono il ricorso proposto da E-Play 24 Ita Limited per l'annullamento del provvedimento a firma del dirigente dell'Ufficio gioco a distanza con cui l'Agenzia delle dogane e dei monopoli a ottobre 2021 ha disposto, “ai sensi e per gli effetti dell'articolo 21 comma 2, della Convenzione", la sospensione della concessione per l'esercizio del gioco online, sospendendo l’esecuzione del provvedimento impugnato.

L’istanza cautelare formulata dalla parte ricorrente è stata accolta dal Tar Lazio "al solo fine di mantenere la res adhuc integra e impregiudicata ogni valutazione sulla fondatezza del gravame da effettuare in sede di merito" nell’udienza pubblica del 13 luglio 2022.

I giudici infine, si legge nell'ordinanza, ritengono di consentire ad Adm, "ove ritenuto opportuno nelle more della definizione del giudizio di merito e della conclusione del procedimento di decadenza della concessione, di impartire ulteriori direttive alla ricorrente volte a garantire l’osservanza delle prescrizioni convenzionali oggetto di contestazione anche in considerazione della disponibilità in tal senso manifestata dalla ricorrente".


Ad aprile 2021 il Tar Lazio aveva già accolto l'istanza cautelare presentata contro l'interruzione della raccolta di gioco fissando la trattazione di merito del ricorso per il 6 ottobre.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.