Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Udine: il Comune dichiara guerra al gioco pubblico, vertice con il prefetto

  • Scritto da Vincenzo Giacometti
UdineIl divieto di aprire nuove aperture di sale slot e vlt non è più sufficiente per il Comune di Udine. Al punto che l'amministrazione locale sta preparando un piano di sensibilizzazione per contrastare l’azzardo e il sindaco Furio Honsell ha chiesto al prefetto Ivo Salemme di convocare un incontro per valutare possibili contromisure insieme a tutte le forze dell’ordine. Perché, secondo i servizi sociali locali, oggi è sempre più complicato far fronte all’emergenza causata dalla dipendenza da gioco. “Lo Stato guadagna - spiega l’assessore alla Salute e all’Equità sociale, Antonio Corrias - ma ai Comuni rimane il conto da pagare: sempre più persone si presentano infatti ai servizi sociali raccontando esperienze drammatiche legate alla spirale del gioco d’azzardo. In città ci sono 11 sale gioco e 25 centri scommesse, in media ogni italiano spende 800 euro l’anno per tentare la fortuna”.
E così il Comune di Udine  ha deciso di organizzare una vera e propria campagna di informazione. “Vogliamo mettere in guardia i nostri cittadini - dice Honsell - informarli dei rischi e convincerli a non lasciarsi imbrogliare. Quando il gioco diventa un’abitudine perdere è scontato”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.