Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Decreto fiscale: il governo chiede la fiducia al Senato

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

giardaIl Governo ha chiesto al Senato la fiducia sul decreto fiscale. Ad annunciarlo è il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, in Aula a Palazzo Madama, a nome del Governo. La questione di fiducia sul dl di semplificazione fiscale, nel testo identico a quello approvato alla Camera. Il provvedimento, come noto, contiene al suo interno alcune norme che riguardano i giochi tra cui: la proroga della tassazione agevolata per il Bingo a decorrere dal 1° gennaio 2013; il rinvio dei termini della gara per l’introduzione del poker live al 1° gennaio 2013; l’abrogazione della tassa sul macinato; l’apertura di una gara - che sarà bandita entro il 31 luglio dai Monopoli di Stato - per 2000 punti vendita di scommesse ippiche e sportive, le cui concessioni dureranno poco più di tre anni.

Confusione sulle concessioni pubbliche, ma il Parlamento interviene e corregge

Decreto fiscale, due emendamenti su controlli antimafia su concessioni giochi

Senato: 150 gli emendamenti al dl fiscale

Dl fiscale, Torrigiani: "Pericoloso allentare le maglie delle concessioni giochi"

E, ancora: l’esclusione degli indagati dal divieto di partecipazione a gare o di rilascio o di rinnovo di concessioni in materia di giochi; l’obbligo, per chiunque gestisce concorsi pronostici o scommesse di utilizzare conti correnti dedicati anche per chi opera senza concessione statale; lo stop ai canoni di concessione sui punti vendita se non espressamente previsti nei documenti di gara; lo slittamento della tassa sulle vincite superiori ai 500 euro per le vlt oltre a interventi “di manutenzione evolutiva” su Lotto e Superenalotto che prenderanno il via entro il 1° settembre 2012. Prevista inoltre la modifica del regolamento dell’Eurojackpot per cui e vincite non riscosse, pari o superiori a 10 milioni di euro, che andranno ad arricchire il montepremi di gioco e il trasferimento delle somme risparmiate dall’Assi (ex Unire) alla data del 31 dicembre 2011 al montepremi delle corse ippiche.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.