Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Riforma mercato lavoro, torna in Aula l’emendamento sul Preu, ma si va verso la fiducia

  • Scritto da Anna Maria Rengo

senatoÈ stato ripresentato in Aula l’emendamento all’articolo 21 del disegno di legge di riforma del mercato del lavoro con cui i senatori dell’Idv Carlino, Li Gotti, Pardi e Pedica chiedono una riforma del Preu così da finanziare il pagamento dell'indennità e ai conciliatori nominati dal giudice. Ieri l’Aula ha avviato l’esame delle linee generali del testo di riforma, i lavori proseguono stamattina ed è possibile che il governo possa decidere di porre la questione di fiducia.

Lannutti interroga il Mef sulle nomine e gli appalti di Sogei

Nell’emendamento Carlino, Li Gotti, Pardi e Pedica si chiede che “2. Il comma 1 dell'articolo 30-bis del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, è sostituito dal seguente: "A decorrere dal 1º gennaio 2012, il prelievo erariale unico di cui all'articolo 39. comma 13. del decreto-legge 30 settembre 2003. n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, e successive modificazioni, è determinato, in capo ai singoli soggetti passivi d'imposta, applicando le seguenti aliquote per scaglioni di raccolta delle somme giocate:

a) 13,1 per cento, fino a concorrenza di una raccolta pari a quella dell'anno 2008;

b) 12,1 per cento, sull'incremento della raccolta, rispetto a quella del 2008, pari ad un importo non superiore al 15 per cento della raccolta del 2008;

c) 11,1 per cento, sull'incremento della raccolta, rispetto a quella del 2008, pari ad un importo compreso tra il 15 per cento e il 40 per cento della raccolta del 2008;

d) 9,5 per cento, sull'incremento della raccolta, rispetto a quella del 2008, pari ad un importo compreso tra il 40 per cento e il 65 per cento della raccolta del 2008;

e) 8,5 per cento, sull'incremento della raccolta, rispetto a quella del 2008, pari ad un importo superiore al 65 per cento della raccolta del 2008.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.