Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Magistro alla guida di Monopoli, attesa per la nomina da parte del governo

  • Scritto da Anna Maria Rengo

palazzo chigiManca solo l’ufficialità, per la nomina dell’attuale direttore centrale dell’Accertamento dell’Agenzia delle Entrate Luigi Magistro a nuovo direttore generale dei Monopoli da parte del consiglio dei ministri, ma bisognerà quasi certamente aspettare domani o massimo la prossima settimana (presumibilmente l’11 luglio) perché questa arrivi. Si sono infatti allungati i tempi (com’era prevedibile in considerazione dell’importanza dell’argomento trattato) per la discussione da parte dell’esecutivo, convocato per questo pomeriggio alle ore 17 a Palazzo Chigi, della spending review e per tutti gli argomenti collaterali, tra cui appunto la nomina di Magistro come successore di Raffaele Ferrara (che ha appena assunto il ruolo di ad di Fintecna) alla guida di Aams, è in vista un rinvio.

Ddl Aams/Assi, entro giovedì 12 la presentazione degli emendamenti

Senato, commissione Sanità esamina ddl Barbolini sul gioco, ma si guarda a testo unificato

Protezione civile, emendamento chiede di integrare fondi con più alte aliquote giochi

Ovviamente la nomina si inserisce nell’ambito del decreto legge, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 giugno, che dispone all’articolo 3 l’incorporazione dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato nell’Agenzia delle dogane (che assume la denominazione di Agenzia delle dogane e dei monopoli) e che prevede inoltre che le Agenzie incorporanti istituiscano ciascuna due posti di vicedirettore, nei limiti della dotazione organica della dirigenza di prima fascia. Questa settimana è iniziato l’iter per la sua conversione in legge e, dopo il sì al presupposti di costituzionalità da parte della prima commissione Affari costituzionali del Senato, il disegno di conversione è all’esame, in sede referente, della quinta e sesta commissione. In questo contesto, l'incarico che il governo si appresta a conferire a magistro è quello di vicedirettore generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Il consiglio dei ministri, iniziato con un po' di ritardo, è ancora in corso, e quasi certamente le nomine saranno rinviate al consiglio dei ministri che potrebbe essere convocato già per domani.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.