Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Delega Fiscale: Fluvi "Sul gioco si attende decisione del Governo su Dl Sanità"

  • Scritto da Sara

cameraAlberto Fluvi, relatore in Commissione Finanze della Camera al decreto Delega Fiscale, con riferimento agli emendamenti Garavini 15.4, 15.5 e 15.6, nonché Barbato 15.10, riferiti al comma 2 dell’articolo 15, rileva come norme analoghe, in materia di ludopatia e di tutela dei minori nel settore dei giochi pubblici, siano contenute nell’articolo 7 del decreto-legge n. 158 del 2012, attualmente all’esame in sede referente da parte della Commissione Affari sociali della Camera: ritiene, pertanto, che una valutazione su tali proposte emendative potrà essere effettuata solo quando il Governo avrà chiarito quale sia lo strumento legislativo a suo avviso più utile per affrontare tale materia, onde evitare sovrapposizioni tra le norme di delega e quelle, già in vigore, contenute nel predetto decreto-legge. Fluvi valuta invece positivamente l'emendamento Garavini che chiede un testo unico sul gioco.

Dl Fiscale: parere favorevole su emendamento Lega Ippica

Antonio Borghesi (Idv) si riserva di valutare le proposte del relatore in merito alla disciplina dei giochi pubblici, reputando comunque che sia necessario rafforzare le norme in materia di concessioni, escludendo quelle società che siano controllate direttamente o indirettamente, da soggetti residenti in paradisi fiscali o in Paesi che non assicurino un adeguato scambio di informazioni. Rammenta altresì l’esigenza che, con apposita clausola, si introduca una norma che precluda ulteriori aumenti della pressione fiscale complessiva, oltre al tetto già raggiunto.

L’onorevole Palagiano Dopo il comma 4, aggiungere i seguenti: 4-bis. I premi pagati dal medico o dal professionista sanitario per i contratti di assicurazione di cui al presente articolo, sono interamente deducibili dal suo reddito complessivo.

4-ter. Ai fini della copertura degli oneri derivanti dall’attuazione di cui al precedente comma 4-bis, il Ministero dell’economia e delle finanze – Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, con proprio decreto dirigenziale, adottato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, provvede ad incrementare la misura del prelievo erariale unico in materia di giochi pubblici al fine di assicurare corrispondenti maggiori entrate.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.