Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Accorpamento Aams-Dogane e delega fiscale, confermato incontro ‘informale' con Grilli

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Baldassarri Mario adn400x300 01Nel corso della seduta di stamattina della commissione Finanze del Senato si è discusso a lungo della possibilità che, contrariamente alla previsione iniziale, l’incontro informale sugli emendamenti al disegno di legge delega in materia fiscale tra il ministro Vittorio Grilli, i relatori e i capigruppo di maggioranza,in considerazione degli ‘eventi’ di ieri, ossia la notizia che il governo ha trasmesso alla Corte dei Conti il decreto sull’accorpamento Aams-Dogane, fosse esteso a tutta la commissione.

Commissione Bilancio su delega fiscale: “Si chiarisca gettito da giochi, dubbi su fondo per sviluppo ippica”

Emendamenti giochi al vaglio della commissione Bilancio, ecco le richieste e le osservazioni

Il sottosegretario Ceriani: "Il ministro Grilli fornirà tutti i chiarimenti su iter governo Aams-Dogane"

Il presidente Mario Baldassarri ha reso noto che nel corso dell’incontro informale “il Ministro riferirà sul tema sollevato dal senatore Musi nella seduta di ieri e concernente la trasmissione alla Corte dei conti dei decreti relativi all'incorporazione dei Monopoli di Stato e dell'Agenzia del territorio. Ritiene quindi che i relatori potranno riferire alla Commissione gli esiti di tale incontro, affinché - dopo l'audizione dello stesso ministro Grilli sull'unione bancaria, prevista alle ore 14,30 di oggi - la Commissione stessa possa assumere le conseguenti determinazioni sul seguito dell'iter del disegno di legge in titolo”.

Il relatore Giuliano Barbolini (Pd) ha concordato con il senatore Paolo Franco sull’opportunità di un'interlocuzione con il Ministro che possa consentire, ove compatibile, la più ampia partecipazione, mentre Baldassarri ha ribadito l'impegno della Commissione a terminare l'esame del provvedimento entro la corrente settimana, rimarcando che senza l'attuale fase di impasse tale obiettivo avrebbe potuto essere conseguito anche nell'odierna giornata.

Il senatore Elio Lannutti (IdV) esprime sfiducia sul carattere risolutivo dell'incontro informale con il ministro Grilli: infatti la scelta - compiuta dal Governo - di anticipare la predisposizione e trasmissione dei decreti riguardanti il riordino delle Agenzie fiscali dimostra la chiara volontà di scavalcare i lavori della Commissione e di ritenere sostanzialmente inutile l'esame degli emendamenti presentati. Di conseguenza, dal punto di vista dell'utilità del lavoro svolto dalla Commissione, ritiene che l'incontro con il Ministro non potrà fornire elementi utili e sottolinea che la discussione delle proposte emendative presentate rischia di tradursi in uno sterile dibattito.

Il presidente Baldassarri, al di là delle aspettative più o meno pessimistiche intorno agli esiti dell'odierno incontro con il ministro Grilli, sottolinea la necessità di attenersi al percorso concordato in Commissione nella seduta di ieri, senza ritenere pregiudicata alcuna decisione di merito.

In riferimento alla richiesta del relatore Sciascia di valutare la possibilità di estendere la partecipazione all'incontro con il Ministro a tutti i componenti della Commissione, Baldassarri ha precisato che l'incontro con il Ministro era stato previsto per valutare insieme con i relatori gli emendamenti presentati al disegno di legge. Soltanto dopo la notizia relativa alla predisposizione e trasmissione alla Corte dei conti dei decreti previsti dall'articolo 23-quater del decreto-legge n. 95 del 2012, la Commissione, tenendo anche conto del suggerimento avanzato dal sottosegretario Ceriani nella seduta di ieri, ha convenuto di chiedere un'informativa al Ministro in tale sede informale. Pertanto riterrebbe preferibile, pur tenendo conto delle legittime richieste avanzate in precedenza, confermare la partecipazione attualmente prevista, fermo restando che il dibattito sul seguito dell'esame del disegno di legge abbia luogo in sede plenaria, dopo la conclusione dell'odierna audizione sull'unione bancaria.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.