Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Decreto crescita, sì del Senato al maxiemendamento e all’innalzamento Preu su giochi

  • Scritto da Anna Maria Rengo

senato aulaCon 127 voti favorevoli, 17 contrari e 23 astenuti, l’Aula del Senato ha approvato il maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl n. 3533 di conversione del decreto-legge n. 179, recante ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia nella seduta di mercoledì 5 dicembre. Nel testo, che tiene conto degli emendamenti approvati dalla Commissione Attività Produttive del Senato, è contenuto un articolo 11 bis che riguarda il finanziamento del credito d’imposta per promuovere l’offerta online di opere dell’ingegno tramite l’innalzamento del Preu così da finanziare il credito d’imposta per promuovere l’offerta online di opere dell’ingegno.

La legge antislot di Bolzano all’esame di Camera e Senato

Il comma 4 dell’articolo 11 bis prevede che “Il Ministero dell’economia e delle finanze-Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, con propri decreti dirigenziali, in materia di giochi pubblici, adottati entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, al fine di assicurare la copertura degli oneri di cui al comma precedente, provvede a modificare la misura del prelievo erariale unico, nonché la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita, al fine di assicurare maggiori entrate in misura non inferiore a 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015”. Il testo passa ora in terza lettura alla Camera, che dovrà convertirlo in legge entro il 18 dicembre.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.