Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

M5S in prima fila in Senato nel chiedere interventi sul gioco

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il gioco è tra i temi che più stanno a cuore al Movimento Cinque Stelle a Palazzo Madama. Nella seduta di ieri pomeriggio, infatti, diversi senatori del Movimento (Simeoni, Fattori, Taverna, Romani, Fucksia, Gaetti, Marton, Giarrusso, Puglia, Buccarella, Airola, Pepe, Santangelo, Bencini, Orellana, Lezzi, Casaletto, Castaldi, Molinari, Scibona, Bulgarelli, Paglini, Cotti, Vacciano, Catalfo, Martelli, Ciampolillo, Bocchino e Lucidi) hanno presentato un disegno di legge recante ‘Disposizioni in materia di gioco d'azzardo, concernenti la cura della ludopatia e la tutela dei minori e le fasce a rischio’.

Il testo deve essere ancora assegnato alle commissioni per l’esame in sede referente.

 

LA MOZIONE SUL REDDITO MINIMO GARANTITO - Sempre ieri, una mozione M5S chiede l’impegno del governo “ad assumere iniziative per introdurre il reddito minimo garantito, predisponendo un piano che individui la platea degli aventi diritto, considerando come indicatore il numero di cittadini che vivono al di sotto della soglia di povertà” e che le risorse necessarie siano reperite “anche attraverso la lotta all'evasione fiscale e l'incremento delle imposte sul gioco d'azzardo, e in particolare sulle scommesse online, nonché attraverso specifiche disposizioni volte alla redistribuzione delle ‘pensioni d'oro’”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.