Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regione Lombardia, Beccalossi scrive a Napolitano: "Contributo contro ludopatia"

  • Scritto da Sm

L’assessore regionale al Territorio e all’Urbanistica, Viviana Beccalossi, ha inviato una lettera al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per chiedergli di intervenire in prima persona contro il problema della ludopatia e del gioco d’azzardo patologico.

“Ho inviato oggi una lettera al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per chiedergli di intervenire in prima persona contro il problema della ludopatia e del gioco d'azzardo patologico. C'è chi, in queste ore - ha detto Becalossi - chiede al presidente di occuparsi di lotte di potere tra gruppi economici che, concretamente, poco hanno a che fare con la vita quotidiana dei cittadini. Io, invece, mi permetto di farlo ritenendo che l'autorevolezza di Giorgio Napolitano possa servire a combattere un problema che affligge migliaia di pensionati, disoccupati, madri e padri di famiglia. Pochi giorni fa - scrive Viviana Beccalossi - proprio mentre la Giunta presentava due iniziative di contrasto alla ludopatia, è arrivata da Ischia la notizia del suicidio di un giovane ragazzo disperato per i debiti contratti col gioco. L'ennesimo episodio che ci testimonia quanto esteso sia il fenomeno, soprattutto con l’aggravarsi della crisi economica che ha colpito tanti italiani. Il mio augurio – conclude Viviana Beccalossi - è che il presidente Napolitano, scendendo in campo in prima persona per sensibilizzare il Parlamento e le istituzioni, possa dare il contributo decisivo in questa partita, sapendo che in paese civile non si possono chiudere gli occhi solo perché il gioco contribuisce sostanzialmente alle casse statali”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.