Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Busto Arsizio, Brugnone (Pd): "Il Comune firmi il Manifesto dei sindaci per la legalità"

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Sono circa 300 i comuni italiani che finora hanno aderito al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo' promosso da Legautonomie e Terre di mezzo. Fra di loro manca ancora all'appello Busto Arsizio (Va), come lamenta il consigliere Pd Massimo Brugnone, che lo scorso gennaio ha presentato una mozione per chiedere all'amministrazione comunale una decisa presa di posizione sul tema.

 "Era il 22 gennaio quando chiedevo che anche Busto Arsizio aderisse al Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo", ricorda Brugnone. "In quel momento erano qualche decina i comuni che avevano aderito al Manifesto. Oggi i comuni sono 249, dei quali 10 in provincia di Varese: Busto Arsizio non c’è".

PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE - Il Manifesto contiene una proposta di legge d'iniziativa popolare mirata al contrasto della ludopatia e alla promozione del gioco misurato, responsabile e consapevole. Fra i punti salienti figura anche la possibilità per i sindaci di introdurre limitazioni relative agli orari di esercizio e alla localizzazione di attività che possono pregiudicare le 'fasce deboli' della popolazione, stabilendo la loro distanza dai cosiddetti 'luoghi sensibili'.
"Detto questo – conclude il consigliere - c’è solo una cosa che il Comune di Busto Arsizio deve fare per dimostrarsi realmente sensibile al problema patologico del gioco d’azzardo: firmare questa proposta di legge e farsene promotore per la tutela dei propri cittadini. Senza indugi o tentennamenti a favore in tema di legalità e salute delle persone".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.