Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regione Lombardia, Rolfi: "Testo in Aula il 15 ottobre"

  • Scritto da Fm

"Stiamo rispettando il cronoprogramma. Martedì discuteremo il testo di legge con l'assessore al Territorio Viviana Beccalossi, per poi approvarlo giovedì in commissione". Così garantisce a Gioconews.it Fabio Rolfi (Ln), relatore della proposta di legge sul gioco della Regione Lombardia passato al vaglio della commissione Attività produttive questa mattina.

 

Rolfi torna su alcuni punti salienti del testo, che sarà licenziato il 15 ottobre: "Per noi è prioritaria la formazione degli esercenti dei locali pubblici e dei gestori delle sale da gioco: insieme alla Regione e alle associazioni di categoria vogliamo istituire dei corsi vincolanti, concordandone i contenuti con gli stakeholder del comparto e prevedendo anche la consegna di attestati da esporre nei locali".

CRITERI QUALITATIVI E QUANTITATIVI PER LE SALE - Nel provvedimento in esame – prosegue il relatore - "sono state inoltre inserite delle modifiche alla legge 12 che disciplina il Piano di governo sul territorio, prevedendo che i Comuni possano definire i criteri di diffusione delle sale da gioco, per esempio vietandole in prossimità di scuole o centri storici. Per quanto riguarda la legge sul commercio, vorremmo poi stabilire dei criteri qualitativi, dei requisiti particolari per l'apertura, come già accade per altre attività commerciali".

NO INCENTIVI - In tema di incentivi e disincentivi fiscali per i locali 'no slot', conclude Rolfi, "confermo l'assenza di sconti su Irap o tassa di occupazione pubblico per gli esercenti 'virtuosi', ma definiremo i criteri per l'accesso a bandi e finanziamenti pubblici".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.