Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Audizione delega fiscale: Casero "Su gioco coinvolgere le varie realtà"

  • Scritto da Ca

Interventi immediati e mirati per il settore dei giochi in attesa della riforma intera e completa per la quale ci vorranno ancora alcuni mesi.

E' la richiesta dei componenti della Commissione Finanze nel corso dell’audizione informale tenuta alle 10 di stamattina dal Viceministro dell’Economia e delle Finanze Luigi Casero, sulle tematiche relative all’attuazione della delega al Governo per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita, di cui alla legge 11 marzo 2014, n. 23.
Il Viceministro ha esposto a grandi linee le tematiche della delega fiscale, il documento molto atteso da tanti settori dell'economia nazionale e anche dal settore dei giochi per la risoluzione e la semplificazione di tanti tematiche.
Marco Causi, PD ha chiesto di "lavorare subito su alcuni documenti di delega specifici da approvare subito per quello che riguarda Settore dei giochi. L'articolo 14 è molto innovativo ma con tempi assai lunghi per l'approvazione. Ad esempio si può partire dall'allineamento e dall'omogenizzazione delle concessioni o del titolo autorizzativo unico. Del resto si tratta di un settore che sta soffrendo i colpi della crisi e di molti contenziosi che a livello politico creano molte agitazioni. Quindi auspichiamo con la scelta di un elemento e poi far scattare tutte le altre regole e i provvedimenti nei tempi stabiliti".

Girolamo Pisano del M5S ha chiesto di "anticipare i problemi sull'anti riciclaggio, sulla tracciabilità e sulla tassazione dei giochi. Sono questi i punti da cui bisogna partire. Si tratta di un settore che vede un gettito costante da anni e quindi si può tornare a parlare di aumentare la tassazione sui giochi".

Anche l'onorevole Giovanni Paglia di Sel chiede di estrapolare alcune questioni principali sui giochi: "Cruciale l'analisi del rapporto con gli enti locali che continuano a normare sui giochi. Si va avanti solo tramite contenziosi e dobbiamo assolutamente intervenire a livello centrale per chiarire questi rapporti".

Sulle questioni sollevate dai componenti della Commissione ha risposto il Viceministro Casero: "Su alcuni temi in effetti si può iniziare ad intervenire. Dopo i primi interventi specifici e necessari, possiamo focalizzare l'attenzione su alcune questioni particolari. Sui giochi dobbiamo capire come agire. E' un tema che tocca anche altre sensibilità e che non riguarda solo questa Commissione per questo dobbiamo capire come agire nel migliore dei modi. Dobbiamo considerare tutte le altre realtà come gli enti locali e le commissioni parlamentari sui giochi e sugli affari sociali. Per questo si rendono necessarie ulteriori riflessioni per capire come affrontare al meglio uno dei temi più importanti della delega fiscale".

 

Share