Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mozione del M5S alla Camera dei deputati: "Nuovi limiti al gioco"

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Alcuni deputati del Movimento 5 Stelle hanno presentato una mozione al Governo, impegnandolo “ad assumere un’iniziativa che vieti l’apertura delle sale da gioco ovvero locali commerciali con slot, vicino ai luoghi definiti sensibili, stabilendo un minimo di 500 metri di distanza, per combattere il proliferare delle slot".

 

 

Fra le altre richieste contenute nel docimento, c'è la richiesta di "assumere iniziative per obbligare i gestori di sale a chiedere un documento d’identità, per impedire il gioco ai minori, oltre a garantire il libero accesso nei luoghi aperti al gioco agli psicologi delle Asl; ad evitare autorizzazioni di nuove tipologie di gioco, come ad esempio il ‘Vinci Casa’, che inevitabilmente provocano illusioni in coloro che non hanno un tetto o altro dove vivere e per sopravvivere; ad intervenire, per quanto di competenza, affinché all’interno degli uffici di Poste Italiane venga rimossa la vendita di gratta e vinci mediante distributori e operatori; ad assumere iniziative, anche di carattere normativo, al fine di evitare il riciclaggio di denaro proveniente da attività illecite tramite il gioco d’azzardo e, nella fattispecie, le videolottery; ad aprire un tavolo, in sede di Conferenza unificata, per valutare la possibilità di ridurre i locali del gioco d’azzardo in città, in base al numero degli abitanti; ad assumere iniziative, anche di carattere normativo, finalizzate ad impedire conflitti di interesse come quelli denunciati in premessa riguardanti l’agenzia di scommesse sportive interna al gruppo Rcs, nonché ulteriori disagi economici e sociali che ne potrebbero derivare”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.