Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sale scommesse rapinate a Salerno, Cirielli chiede intervento del governo

  • Scritto da Amr

Escalation di rapine ai danni di sale scommesse e tabaccherie a Salerno: il deputato Cirielli interroga il governo sulle misure da adottare.

Il deputato di Fdi-An Edmondo Cirielli ha presentato un'interrogazione a risposta scritta al ministro dell'Interno e a quello della giustizia nella quale esprime preoccupazione per le recenti rapine, ben dieci nel giro di pochi giorni, che a Salerno hanno avuto come bersagli tabaccherie e sale scommesse. Cirielli chiede “quali urgenti iniziative anche di carattere normativo intendano assumere, in materia di prevenzione, controllo del territorio e contrasto alla criminalità organizzata affinché venga tutelata la sicurezza dei commercianti e cittadini di Salerno, soprattutto attraverso un effettivo rafforzamento, sia dei presidi dello Stato, con un incremento di supporto alle forze dell’ordine e ai militari, sia delle disposizioni normative in materia di repressione penale”.

“Desta particolare preoccupazione – scrive Cirielli - l’escalation criminale a danno dei gestori di attività commerciali a cui si sta assistendo negli ultimi mesi a Salerno; come titolano, infatti, le principali testate giornalistiche, i locali titolari di sale scommesse, bar e tabaccherie sarebbero finiti nel mirino della criminalità: dall’inizio del 2016 sono già sei i colpi messi a segno; l’ultimo caso risale a fine gennaio, quando intorno alle prime ore del mattino un malvivente a volto coperto e armato di pistola si è introdotto all’interno di un noto locale della movida e si è fatto consegnare l’incasso da chi era in quel momento dietro il bancone; l’episodio è solo l’ultimo di una serie di atti criminali, se si considera che, in dieci giorni, ci sono state in città ben quattro rapine, tutte a mano armata e tutte ai danni di tabaccherie o sale scommesse”.

 

Share