Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lombardia, Maroni: 'Sul gioco Governo ascolti voce delle Regioni'

  • Scritto da Redazione

In vista della 'Prima Conferenza Nazionale delle Regioni sul contrasto al gioco d'azzardo', Roberto Maroni chiede al Governo di ascoltare enti locali sul gioco.

 


"Alla nostra conferenza sarà presente anche il Governo e sarà un confronto importante, perchè la
posizione dell'Esecutivo nazionale è diversa dalla nostra su questo tema. Palazzo Chigi deve ascoltare la voce della Regione Lombardia e delle altre Regioni fortemente impegnate nel contrasto alla ludopatia (gioco d'azzardo patologico, Ndr)". Lo afferma il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ricordando l'appuntamento del 9 marzo con la 'Prima Conferenza Nazionale delle Regioni e degli Enti Locali sul contrasto al gioco d'azzardo' approvata nella seduta di Giunta del 7 marzo.

 

L'incontro, in programma a Palazzo Lombardia, si propone di approdare alla firma di un 'manifesto' condiviso dagli enti locali per costruire una rete contro il gioco patologico attraverso la creazione di una piattaforma informatica che connetta tutte le iniziative adottate dalle Regioni e dagli Enti locali in tema di prevenzione e contrasto alla ludopatia per condividere i rispettivi apparati normativi e le azioni sociali.

IL PROGRAMMA - Dopo l'apertura e introduzione ai lavori con Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo e team leader della Giunta in tema di Gap, la giornata precede con gli interventi di  Simone Feder (Associazione Movimento No Slot),  Giuseppe Stallone (Comitato di cittadini Jenner – Farini di Milano),  Angela Gregorini (Responsabile Tavolo Regionale dei Comuni capoluogo di Provincia),  Maurizio Fiasco (Presidente Associazione ALEA).

 

Poi interverranno Walter Bergamaschi (direttore generale Assessorato al Welfare di Regione Lombardia), Massimo Depaoli (sindaco di Pavia), Emilio Del Bono (sindaco di Brescia), Massimo Bitonci (sindaco di Padova), Giorgio Gori (sindaco di Bergamo). In chiusura, un dibattito sugli effetti delle politiche regionali, con Luigi Bradascio (presidente IV Commissione Consiliare Politica Sociale - Regione Basilicata), Manuela Lanzarin (assessore ai Servizi Sociali - Regione Veneto), Giovanni Toti (presidente di Regione Liguria),  Roberto Maroni (presidente di Regione Lombardia).
Ai lavori parteciperà l’onorevole Pier Paolo Baretta, sottosegretario Ministero dell’Economia e delle Finanze.
 
Share