Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Relazione 2014 Viminale: 'Criminalità organizzata interessata a gioco'

  • Scritto da Amr

La Relazione del Viminale sull'attività delle forze di polizia evidenzia l'interesse della criminalità organizzata sul gioco. 

Si parla anche di gioco, nella Relazione sull'attività delle forze di polizia, sullo stato dell'ordine e delle sicurezza pubblica e sulla criminalità organizzata per l'anno 2014 presentata in Senato dal ministro dell'Interno Angelino Alfano. Per quanto riguarda la criminalità mafiosa in Italia e i risultati dell'azione di contrasto, la relazione evidenzia come “non sfuggono all'attenzione (di Cosa Nostra Ndr) nemmeno i settori dei rifiuti, dell'agricoltura, della grande distribuzione, dei giochi legali e illegali”. E quanto alla camorra, “la criminalità casalese (…) mostra costanti capacità rigenerative, che ne garantiscono l'operatività nei settori privilegiati, ovvero nelle estorsioni, nel gioco d'azzardo e nell'accaparramento degli appalti pubblici”.

 

Anche i “settori criminali privilegiati” della criminalità organizzata pugliese “sono quelli degli stupefacenti e delle estorsioni, ma nuove fonti di guadagno sono state individuate nella gestione delle slot machine e del gioco d'azzardo”. Per la criminalità organizzata siciliana, si legge ancora, "il busìness del gioco d’azzardo è quello che più attrae le nuove leve per la facilità e velocità con cui procura denaro contante. Il settore, che annualmente garantisce una cospicua fetta di guadagno, si alimenta attraverso l’imposizione ed il piazza mento di slot machine alterate negli esercizi commerciali e offre, allo stesso tempo, l’opportunità di ripulire i proventi delle attività criminali attraverso i paralleli canali del gioco legale".
La relazione si sofferma anche sulla criminalità cinese, i cui interessi "si estendono dal traffico e dallo spaccio di droga, allo sfruttamento della prostituzione, al gioco d’azzardo ed alla gestione di bische clandestine. L’operatività viene registrata principalmente in Lombardia ed in Toscana. La passione dei cinesi per il gioco favorisce, ad opera di loro connazionali, episodi di prestiti usurari (con collaterali attività illecite per il recupero del relativo credito)". Si tratta di "fenomeni che si ritiene debbano essere monitorati nella loro evoluzione sono i forti investimenti patrimoniali - per le possibilità dì celare attività di riciclaggio - effettuati da parte di cittadini russi, nonché l’ingresso e l’espansione del gioco d’azzardo e nel mondo delle scommesse clandestine già radicate in territorio italiano. Tale ultimo fenomeno risente delle criticità tipiche del sottobosco delinquenziale delle bische e dei presta-valuta clandestini e non mancano le iniziative criminali nello sfruttamento della prostituzione e nel riciclaggio di denaro, spesso operato proprio ricorrendo al business dell’azzardo".
Share