Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Nuove richieste su ippica, parere non ostativo su lotteria scontrino

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sottosegretario all'Economia Paola De Micheli esprime parere non ostativo all'emendamento Russo sulla lotteria dello scontrino e ci sono nuovi subemendamenti sull'ippica, presentati al decreto Milleproroghe.

Il sottosegretario all'Economia Paola De Micheli, intervenuta in commissione Bilancio del Senato, che sta esaminando per la sua parte di competenza gli emendamenti presentati al disegno di conversione in legge del decreto Milleproroghe, ha espresso parere non ostativo a quello sulla lotteria dello scontrino presentato dal senatore Francesco Russo, del Pd. 

L'emendamento chiede di abrogare la sperimentazione della lotteria dello scontrino a partire dal 1° marzo 2017, limitatamente ai pagamenti di beni e servizi con carta di debito e di credito, e di farla partire dal 1° novembre.

Intanto, sono stati presentati quattro subemendamenti all'emendamento del relatore in commissione Affari costituzionali Stefano Collina (Pd), e relativo alla riforma dell'ippica e al posticipo di sei mesi del termine ultimo per redigere 'il' o 'i' decreti delegati.

La senatrice Maria Teresa Bertuzzi (Pd) chiede che "le risorse da destinare al finanziamento della filiera ippica debbano essere commisurate ai livelli di gettito derivanti  alle scommesse ippiche" e che siano previste "le modalità di riduzione delle aliquote destinate all’erario in caso di un eventuale aumento della raccolta delle suddette scommesse". Inoltre, la senatrice chiede che siano trasferite, e non più demandate, a "organismo di natura giuridica privata" le  funzioni di organizzazione degli eventi ippici, di ripartizione e di rendicontazione delle  risorse.
Il senatore Franco Ruta (Pd) chiede invece di non prorogare il termine, mentre la senatrice Loredana De Petris (Si) chiede che quello iniziale di sei mesi sia tramutato in diciotto mesi. 
 
Share